E’ disponibile il libro “Franco di Gioia – Senza scrupoli, senza pietà contro padroni e governanti”

E’ disponibile il libro
“Franco di Gioia – Senza scrupoli, senza pietà contro padroni e
governanti”
Edizioni Monte Bove
collana caffè S-Corretto
euro 3, distributori euro 2 a copia
per richieste copie:
Incontrare Franco Di Gioia è una esperienza ogni volta straordinaria.
Non bisogna credere che sia come incontrare il vecchio maestro morente,
il grande pensatore e grande protagonista della storia dell’anarchia. Ma
è come ritrovare la propria nemesi, un pezzo della nostra carne. Un
proletario, come noi, che in fabbrica si chiude in bagno a leggere gli
opuscoli anarchici. Una persona semplice che, tornato dal Nord, porta
nel proprio paese la rivolta, con tanto di autodifesa armata, in una
terra difficile come la Calabria.
Ci ha fatto pensare il continuo riferimento che Franco fa all’opera “Fra
Contadini” di Errico Malatesta. Viene da osservare quanto ormai nelle
arguzie del nostro pensiero complesso non siamo più capaci di scrivere
un opuscolo del genere che dica parole chiare sull’anarchia, sulla
necessità della rivoluzione sociale, agli sfruttati. Sfruttati non da
conquistare per portare voti o tessere al nostro “partito”, ma compagni
da scoprire per rovesciare finalmente insieme questo nostro vecchio
mondo sempre più povero e sempre più in pericolo di fronte alla fame
insaziabile di ricchezze dei suoi padroni.
Allora abbiamo pensato, insieme a Franco, di dare a questa opera il
carattere di un “dialogo malatestiano”, una intervista socratica
ovviamente non sui grandi temi della filosofia, ma sulla lotta
quotidiana per una società dove non domini più l’accumulazione e la
prepotenza, ma il mutuo appoggio e la solidarietà.
Un mondo nuovo che potremo conquistare soltanto con l’azione radicale
delle nostre mani.  Quella che avete tra le mani dunque non è una vera
intervista, ma un dialogo, un dibattito, un confronto con un nostro
compagno dal quale è
possibile ricavare storie sconosciute ed esperienze di lotta. Un dialogo
che è sempre aperto, come aperte sono sempre le porte della sua casa a
Grisolia per chiunque lo volesse andare a trovare. Una lotta che non è
mai finita, ma che per Franco continua ogni giorno, distribuendo ancora
opuscoli e volantini in paese. L’orizzonte di Grisolia non rimanda ad un
qualcosa di provinciale, ma è il segno della concretezza di questo
compagno, del suo essere letteralmente radicato. Il desiderio di mettere
per iscritto una parte di questo confronto, nasce dal bisogno di
socializzare un dialogo che possa essere da stimolo e da spinta
all’azione per tutti coloro che anelano a sovvertire questo mondo.
Precedente E’ disponibile “A KONKA ARTA! Alcuni scritti di Davide Delogu: la lotta contro l’isolamento, alcune azioni di solidarietà”. Successivo Arrestato l'Anarchico Gabriel Pombo Da Silva.